ATALANTA-5-700x400-630x400

ATALANTA | CALCIOMERCATO – ULTIM’ORA

Come sta Josip Ilicic? Le tempistiche sono ancora lunghe. Il gioiello dell’Atalanta negli ultimi giorni lancia segnali che sono decisamente incoraggianti, ma ovviamente da riverificare al momento di tornare al lavoro. Gasperini non gli mette fretta, anzi lo aspetta solo quando sarà convinto.



L’Atalanta e i fantallenatori salutano Timothy Castagne. L’esterno belga ha l’accordo con il Leicester, ha già svolto e superato le visite mediche. Tutto confermato, si trasferisce in Premier League. L’Atalanta incassa 21 milioni di euro più due di bonus. Una cessione importante, al suo posto arriva Karsdorp dalla Roma.


Un acquisto a sorpresa, il ritorno di Rick Karsdorp in Serie A. L’Atalanta ha scelto il terzino olandese per sostituire Castagne. L’esterno belga sta andando al Leicester, è vicinissimo all’addio. Al suo posto ecco Karsdorp, che alla Roma e in Italia non ha lasciato buoni ricordi.

Il laterale è ancora di proprietà dei giallorossi, che ora lo vendono all’Atalanta, lo racconta Gianluca Di Marzio sul suo sito: “L’Atalanta ha individuato il sostituto di Castagne: il terzino belga è ad un passo dal Leicester, il club nerazzurro ha così deciso di puntare su Rick Karsdorp. Il terzino olandese, 25 anni, rientra alla Roma dopo il prestito Feyenoord, rinnoverà per questioni di bilancio, per poi fare le valige. L’Atalanta lo prenderà in prestito con obbligo di riscatto (determinato ad alcune condizioni) fissato a 7 milioni di euro. Via Castagne, la squadra di Gasperini ha già individuato il sostituto”.



Gian Piero Gasperini presenta la nuova stagione dell’Atalanta. Così l’allenatore ha parlato oggi in conferenza stampa verso l’inizio del campionato e non solo: “Sento tanti che fanno delle previsioni di scudetto, ma per noi non possono essere così. Non possiamo porci obiettivi come la lotta per lo scudetto, questi obiettivi sono nella fantasia giornalistica. Il campionato e la stagione ci impongono di migliorare, ovvero arrivare ad avere un organico più forte o migliorare le prestazioni. Sono pochissime le squadre che possono partire con questi obiettivi, ma abbiamo l’impegno e l’onere di ripartire al meglio. Poi ci sono anche degli avversari, agguerriti. C’è chi vuole confermarsi, ma anche superarci. Noi dobbiamo comunque guardare in casa nostra, dobbiamo fare il meglio possibile.”

PREPARAZIONE – “Abbiamo un piccolissimo gruppo e con questo stiamo iniziando, anche se le condizioni sono diverse. In linea di principio vogliamo fare una preparazione simile agli scorsi anni. Dobbiamo cercare di arrivare bene al termine della preparazione, per la prossima sosta delle nazionali”.

INFORTUNATI E MERCATO – “Il mercato si chiude il 5 ottobre, ma noi giochiamo prima. Abbiamo la necessità di inserire giocatori che hanno avuto dei problemi fisici. Dobbiamo capire i tempi di recupero di Gollini e di Freuler, mentre Gomez ha recuperato. Non credo che sarà facile inserire immediatamente dei giocatori, vedremo”.

ILICIC – “Aspettiamo prossimamente, al momento non fa parte del nostro organico”.

HATEBOER – “Le dichiarazioni di Hateboer? Sono brutte, lasciano parecchi dubbi. Al di là del risultato dovremmo avere un bello spirito”.

MIRANCHUK – “È stato individuato come un giocatore che va a sostituire la defezione di Ilicic. Lo scorso anno lo chiedevo un vice-Ilicic, poi abbiamo visto cosa è successo. Le squadre le costruisci in questa fase. Per caratteristiche è di assoluto valore, purtroppo anche lui ha avuto questo infortunio: non è serio, ma può portargli via qualche settimana. Non può risolvere subito la situazione. Non gli posso chiedere questo. È un giocatore su cui contiamo”.

GOLLINI – “Bisogna vedere quali solo i suoi tempi, bisogna aspettare ancora”.

ROMERO – “Non è questione di Romero o meno, ci sono tanti giocatori seguiti in tutti i reparti. La società si sta muovendo. L’Atalanta può guardare qualcosa in più rispetto all’ultimo mercato. Se si riuscirà a dare nuove energie, sarà meglio”.

MIGLIORARE – “A me tocca sempre la questione punti. Noi abbiamo tantissime cose su cui poter lavorare. Se alzi l’aspetto tecnico hai più possibilità. Sull’aspetto tattico ci sono state molte novità, tante squadre interpretano le partite in modo diverso, a detta loro anche per il modo di giocare dell’Atalanta. In alcune partite abbiamo avuto delle difficoltà, ma è normale. Dobbiamo trovare delle contromisure diverse, ma fa parte dell’evoluzione della singola squadra. I record sono fatti per essere battuti, io ogni anno parto da zero per affrontare il nuovo campionato senza mai fare riferimento al passato, è antipatico per chi deve giocare. Vedremo se riusciremo ad essere competitivo. Ogni campionato cambia, si riparte fa zero. Chi sta fermo e pensa a ripetersi, torna indietro. Abbiamo visto che noi non eravamo una delle squadre che correvano di più, ad esempio. Ci sono tante questioni. Quello che non deve mancare mai è il tipo di mentalità”.

ACQUISTI – “Un po’ di novità possono essere utili, abbiamo avuto un gruppo di 15 elementi, ma in una situazione di campionato normale. Giocando però continuamente la situazione cambia, abbiamo finito con l’acqua alla gola, un po’ impiccati. Dovendo giocare tutto il campionato in questa condizioni servirebbero uno o due elementi in più. Giocheremo ogni tre giorni. Intanto la rosa va completata, per fortuna abbiamo qualche giovane che può essere interessante da seguire. Non sono molto per il turnover, ma devi essere al meglio: non puoi pensare di togliere 5-6 giocatori solo per poter fare minutaggio. Il discorso dei cinque cambi ha capovolto tutto, mi hanno aiutato nonostante fossi contrario a questa soluzione”.

PESSINA – “In quel ruolo li siamo ultracoperti, ma i giocatori vanno sempre valutati. Siamo più carenti in altri ruoli, spero in un’alternativa”.



Aleksej Miranchuk arriva da infortunato all’Atalanta. Il medico della Lokomotiv Mosca ha spiegato le sue condizioni: “L’infortunio alla coscia posteriore di Miranchuk è una conseguenza sia del sovraccarico che del mancato recupero. Quando carichi troppo ti fai male. Molti calciatori hanno voglia di mettersi in mostra, dare il massimo, lavorare al 100% ma tutto ciò si accumula e influisce negativamente sulle condizioni dei muscoli. Nessuno può sfuggire agli infortuni. Non c’è più pausa tra una partita l’altra, i tempi di recupero non sono ancora definibili”.


Secondo Sky Sport, l’Atalanta ha pronta una proposta in queste ore da 5 milioni di euro per il colpo Marco Faraoni dal Verona. Al momento non è ancora un’offerta ufficiale perché prima dovrà partire un esterno a destra, ma se il club spera che possa rientrare il caso Hateboer per trattenerlo ancora, Castagne rimane a rischio cessione.


Aleksej Miranchuk già intriga molti fantallenatori.. Dove pensa di utilizzarlo Gian Piero Gasperini: “Vice Ilicic ma non solo, prendendo Miranchuk si è scelto un giocatore con caratteristiche il più possibile simili a quelle di Josip. Miranchuk è quel tipo di fantasista: nel 3-4-2-1 (o 3-4-1-2) dell’Atalanta può essere l’attaccante mancino che parte da destra per accentrarsi alle spalle, o più vicino, alla prima punta, andando sul suo piede.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: